20 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > Udine

Giornalisti in gara nel ricordo di Gianmaria Cojutti

06-09-2011 09:41 - Udine
Il saluto della famiglia Cojutti. Da sx Tesolat,Virgili,Claudio e Alberto Cojutti,Paulini e Paolo Cojutti
Fine settimana di fuoco - definizione scontata ma appropriata - quella andata in scena il secondo week-end di luglio sulle linee di tiro del Poligono Nazionale di Udine. Si è infatti disputata la terza edizione del Trofeo Nazionale di Tiro a segno per giornalisti intitolato a Gianmaria Cojutti, il "Coj", pioniere del giornalismo friulano che, con i colleghi Arturo Manzano, Giorgio Provini e Carlo Serafini, componeva lo storico gruppo dei "Quattro Moschettieri".
Organizzazione della Sezione "Dino Doni" di Udine, in sinergia con l´Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia, il Panathlon Club di Udine e i Comitati Regionali dell´Unione Italiana Tiro a
Segno e del Centro Sportivo Educativo Nazionale, sostenuti dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, sempre disponibile per le iniziative dei Veterani udinesi rivolte alla promozione dello sport e
alla contemporanea valorizzazione del territorio. Per stimolare la partecipazione di famigliari ed amici, la manifestazione è stata completata dai trofei "Panathlon Club Udine", riservato a giovani e
giovanissimi (10/16 anni), e "CSEN Friuli Venezia Giulia", per quanti volevano confrontarsi con una nuova esperienza sportiva, una disciplina di nicchia tecnicamente complessa ma capace di
procurare emozioni uniche. Innovativa la formula, mirata a diminuire il divario tra più e meno esperti e rendere incerto il risultato: i concorrenti dovevano infatti misurarsi in una combinata di
carabina e pistola ai 10 metri. Classifica finale data dalla somma dei due punteggi.
Novantasette iscrizioni complessive, questo il numero fornito dalla Segreteria Organizzativa, hanno premiato lo sforzo del Presidente Paolo Cojutti e dei suoi collaboratori, e consentito gare
agonisticamente interessanti e tecnicamente valide, con risultati in bilico fino all´ultima serie di tiri.
Nella categoria giornalisti, podio fotocopia della precedente edizione: il triestino Enzo Kermol (Il Gazzettino), freddo e determinato nei momenti che più contavano, ha messo in fila Andrea
Romoli, impeccabile radio-telecronista di Rai Regione, e Gian Paolo Polesini, eclettico critico televisivo del Messaggero Veneto. Più distanziati Edi Fabris, Lucia Burello, Anila Tozaj, Claudio
Cojutti, Umberto Sarcinelli ed Enzo Albertini, per fermarci ai primo nove.
Il Trofeo CSEN, con partecipazione quasi raddoppiata, ha registrato l´affermazione del giovane Ugo Totis, di solo un punto su Paolo Della Longa, Presidente degli "Arcieri Celti", che per un giorno
è tornato a frequentare un amore giovanile. Dietro, in una manciata di punti, Simone Zuccolo, Marilena Zampa, Alfredo Zuliani e Priscilla Parascandolo. Nettamente distanziati gli altri.
Infine i ragazzi. Bravi tutti, con particolare menzione per Matteo Sarcinelli, il vincitore, e Matteo Burello, uniti dalla capacità, dal nome e da zii giornalisti che hanno avuto l´ottima idea di
portarseli al poligono. Oltre al premio del Panathlon, nell´anno dedicato al 150° anniversario della nascita dello Stato italiano, hanno ricevuto una copia in edizione speciale della Costituzione.
Premiazioni all´insegna del fair play, nell´abituale clima cordiale che contraddistingue l´ambiente dei Veterani: irriducibili agonisti ma senza mortificare l´avversario. Presenti, con Alberto,
Claudio e Paolo Cojutti, figli di Gianmaria, numerose autorità amministrative e sportive, che si sono alternate nella consegna dei riconoscimenti: il Consigliere della Regione Autonoma Friuli Venezia
Giulia Alessandro Tesolat, in rappresentanza del Presidente Maurizio Franz, l´Assessore provinciale allo sport Mario Virgili e il Presidente della Consulta per lo sport del Comune di Udine Andrea
Mascarin, ambedue hanno voluto cimentarsi nella gara ottenendo onorevoli piazzamenti. Inoltre, Giuliano Gemo, vice Presidente vicario del Comitato regionale CONI, Fabio Coretti, vice Presidente
nazionale delle Stelle CONI al merito sportivo, i Presidenti provinciale e regionale dell´Unione Italiana Tiro a Segno Paolo Isola e Lido Martellucci e quelli del Panathlon Club di Udine Luigi Paulini
e della Sezione friulana degli Atleti Olimpici e Azzurri Faustino Anzil. Unanime, nei consueti indirizzi di saluto, gli elogi per l´encomiabile attività dei Veterani, diretta a promuovono lo sport e a rinsaldare amicizie per la maggior parte nate decenni prima sui campi di gara. (l.p.)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account